Sui passi di Francesco. Un libro di cammino e di scoperta

Dal cammino tra La Verna e Assisi, al libro Sui passi di Francesco

Era l’estate del 2014. Uno dei compagni di viaggio con cui avevamo affrontato la Via degli Dei buttò lì questa idea. Presto si aggiunsero altre persone, fino a un totale di sei. Da lì a pochi giorni siamo partiti per un’avventura che è diventata un libro di cammino e di scoperta: circa 190 chilometri a piedi tra Toscana e Umbria, attraverso luoghi come La Verna, Pieve Santo Stefano, Montecasale, Sansepolcro, Città di Castello, Gubbio, Valfabbrica e Assisi.

1072389_10204772700986804_5178613025295018251_o

Un libro di cammino nato quasi per caso
Partito senza nemmeno una penna, ho sentito in fretta l’urgenza di appuntare impressioni, incontri, frammenti di dialogo. Solo una volta tornato, rileggendo le pagine del taccuino, ho avuto l’impressione che affiorasse qualcosa in più di un semplice diario di bordo: alla dimensione del racconto al presente – quasi un reportage di viaggio – si intrecciano i fantasmi del passato, ambientato in un luogo che è quasi una metafora, un’Agenzia con la A maiuscola, spaccato di una vita precedente e allo stesso tempo un simbolo, un luogo della psiche. È così che ha preso forma Sui passi di Francesco, un libro dove la dimensione della scoperta interiore è presente almeno quanto quella del cammino a piedi.

10669363_10204772702986854_4063162088778329468_o

Un Bestiario medievale, un gioco letterario, o forse qualcosa in più

Nel libro di cammino Sui passi di Francesco trovate anche un Bestiario, inspirato alla tradizione medievale, che si costruisce via via, pagina dopo pagina, avvistamento dopo avvistamento. È un Bestiario democratico, orizzontale, aperto, che non ha selezione all’entrata e non considera l’esistenza oggettiva di un animale come elemento imprescindibile.

Così, a fianco di un gheppio che esegue un perfetto spirito santo, si può avvistare un temibile Griphone, in grado di captare onde elettromagnetiche per scovare le proprie prede. Per non parlare del Cervero e della Chipera, animali mitologici a guardia del monte La Verna, anticamente consacrato alla dea infera Laverna, protettrice dei malfattori: è, curiosamente, proprio in questo luogo che Giovanni, detto Francesco, ricevette secondo la tradizione le stigmate, appena due anni prima di morire.

Il volto con cui si presentano questi animali è quello di un gioco letterario, di un calembour sgangherato e forse un poco straniante, eppure dietro potrebbe nascondersi qualcosa in più: e se, strada facendo, il protagonista scoprisse che questi animali non sono altro che forze che abitano dentro di lui, e con cui deve confrontarsi per accedere a un livello di profondità maggiore? Il Conaglio, animaletto già condito che si getta allegramente in padella, non potrebbe forse rappresentare il sacrificio? E perché il Costoro, animale plurale che esiste solo in quanto collettività, appare proprio nel momento in cui il protagonista si sente più solo e scollegato dal resto del gruppo?

Sui passi di Francesco: qualche informazione in più
Il libro è stato recensito o segnalato su riviste e testate nazionali come SportWeek, Bell’Italia, Avvenire, Innatura, Gioia; su network radiofonici come Radio Popolare, Rete Toscana Classica, Radio Francigena, Radio InBlu e Novaradio Città Futura. Puoi leggere recensioni anche su blog letterari come PugliaLibreZest letteratura sostenibile, ilRecensore, Mangialibri, Temperamente, MovimentoLento. Anche su progetti editoriali locali o tematici come Il Sentiero FrancescanoQuattro (Milano), Vivere SostenibileGazzetta di Modena, puoi trovare interviste che sviscerano alcuni dei temi toccati nel volume.

SUI PASSI DI FRANCESCO – RADIO POPOLARE

Ecco anche un intervento di Stefano Donno, che sul suo Vlog definisce Sui passi di Francesco “un mistico scandaglio iconografico fitto di architetture sante e immaginifiche e immaginarie creature da bestiario medievale (…) che regala ai suoi lettori momenti di riflessione introspettiva altissimi, utili per fare spazio dentro se stessi e capire attraverso l’oltre che cosa significhi iniziaticamente essere per la vita, con la vita, nella vita”.

Cammina con me. Tutti i luoghi del cammino, in un nuovo social network
Una curiosità: in questo social network nascente, dedicato ai luoghi della letteratura, potete trovare tutti i principali scenari del percorso.

Tutto il cammino del libro Sui passi di Francesco è su PlaceOf
Clicca per scoprire i luoghi del percorso di Sui Passi di Francesco

Dove trovare Sui passi di Francesco
Il libro Sui passi di Francesco, edito da Ediciclo, è distribuito in tutte le principali librerie italiane e online su Amazon, IBS, Feltrinelli, Mondadori, Libraccio e molti altri. L’anteprima nazionale della presentazione è stata organizzata in data 9 aprile 2017, a Sansepolcro, luogo che nel libro riveste un’importanza centrale. Da allora, il libro ha viaggiato a Firenze, al Salone del Libro a Torino, a Sassuolo, a Fiorano ed è ancora in giro, a errare per l’Italia compiendo passi tutti suoi.

Sui passi di Francesco, Diego Fontana, Ediciclo Editore
Clicca per informazioni o per acquistarlo.
Annunci

Un pensiero su “Sui passi di Francesco. Un libro di cammino e di scoperta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...