Spiaggia Due Sorelle Conero

Weekend fuori porta: le spiagge più belle della Riviera del Conero

Queste ultime giornate calde e soleggiate di agosto ci hanno riportato alla mente il weekend lungo trascorso fra Numana e Sirolo l’anno scorso proprio in questo periodo. E’ una zona che non conoscevamo e non essendo troppo lontana ci è sembrata un’ottima alternativa alla nostra Riviera Romagnola.

Da emiliani arriviamo in poche ore -meno di tre- a destinazione e raggiungiamo il nostro bed & breakfast a Osimo, un piccolo paesino a circa un quarto d’ora di auto dalla costa.

spiagge numana sirolo

Le tre spiagge che ci hanno sorpreso di più sono queste:

1. SPIAGGIA DELLE DUE SORELLE

Il primo posto se lo aggiudica sicuramente questa spiaggia il cui nome deriva dagli scogli che si trovano davanti ad essa che, visti da una certa angolazione, ricordano due monache con le mani giunte in preghiera. Questa particolare somiglianza è chiaramente visibile arrivando in barca mentre si perde quasi del tutto dalla spiaggia.

Azzurro, blu, verde smeraldo: qui l’acqua ha mille sfumature che vi faranno passare la voglia di tornare in albergo.

img_20160815_085221-copia-copia

Due Sorelle Conero
le due “Sorelle”

Esiste un sentiero che dalla cima del monte Conero sbuca direttamente in spiaggia ma, a seguito dei numerosi incidenti avvenuti, è stato chiuso dall’amministrazione. Nonostante qualcuno continui a farlo sconsigliamo di intraprendere questo percorso -della durata comunque di un paio d’ore-, molto ripido e adatto solamente agli escursionisti esperti.

Altro buon motivo per non improvvisarsi scalatori è che la spiaggia sia completamente libera e priva di qualsiasi servizio, è necessario quindi portarsi con sé tutto l’occorrente (ombrellone, pranzo al sacco, telo mare, scarpette da scoglio, ecc..) che renderebbero ancora più difficoltosa la discesa.

Alle Due Sorelle si arriva comodamente in traghetto, grazie alla compagnia di Traghettatori del Conero (qui info, orari e costi). In alta stagione i biglietti vanno prenotati per tempo perchè le corse giornaliere non sono molte.

Spiaggia delle Due sorelle conero

Una bella iniziativa di cui vogliamo parlarvi è quella del Tartaday: giornate realizzate in collaborazione con la Fondazione Cetacea di Riccione dedicate al rilascio di tartarughe Carretta Caretta nelle acque della piccola caletta delle Due Sorelle. Questo progetto è importante per sensibilizzare grandi e piccini sulle principali cause di estinzione di questa specie: attività di pesca, inquinamento dei mari e distruzione dei loro siti di nidificazione a causa dell’antropizzazione.

2. SPIAGGIA DI SAN MICHELE E DEI SASSI NERI

In realtà anche se i nomi sono due si tratta di un’unica grande spiaggia che nella parte terminale verso nord presenta delle rocce scure sul fondale che caratterizzano questo tratto di litorale.

Qui l’acqua è azzurrissima e soprattutto verso i Sassi Neri è magnifico il contrasto fra il colore del mare, il nero che si intravede sul fondale, il bianco degli scogli e la parete rocciosa che sfuma nelle tonalità del rosa.

spiaggia sassi neri
Spiaggia di San Michele
Spiaggia Sassi Neri Conero
Spiaggia dei Sassi Neri
Spiaggia Sassi Neri Conero
Spiaggia dei Sassi Neri

La strada per raggiungere questa spiaggia in auto nel periodo estivo viene chiusa, così per arrivarci rimangono solamente due possibilità: con i bus-navetta che partono dal Municipio di Sirolo o a piedi.

Noi siamo sempre andati a piedi lasciando la macchina nel parcheggio a pagamento su Via Antonio Vivaldi, oltrepassando il centro cittadino e imboccando il sentiero sterrato abbastanza ripido immerso nella pineta che parte da Via Mortarolo. In un quarto d’ora-venti minuti di camminata (è preferibile usare le scarpe da ginnastica e non le ciabatte) si arriva alla spiaggia, ma bisogna ammettere che dopo una giornata di sole la risalita diventi davvero una sfacchinata.

spiaggia sassi neri strada

Una volta arrivati potrete scegliere se sfruttare i lettini delle aree attrezzate o i tratti di spiaggia libera.

Nelle giornate in cui il mare è calmo è possibile spingersi fino alla Spiaggia di Urbani facendo una passeggiata sul bagnasciuga.

3. SPIAGGIA DI MEZZAVALLE

E’ una grande spiaggia completamente libera raggiungibile via mare o a piedi tramite il sentiero sterrato che inizia dalla Strada Provinciale del Conero all’altezza del parcheggio Mezzavalle (qui il percorso su Google Maps). L’unico servizio presente è un piccolo bar/ristorantino posizionato circa a metà del litorale.

spiaggia di mezzavalle

Spiaggia di Mezzavalle

Nella parte finale della spiaggia verso nord c’è una piccola cava di argilla, con cui si possono fare i fanghi. Noi ovviamente non abbiamo resistito!

fanghi argilla Mezzavalle Conero

Oltrepassata la cava di argilla e continuando a camminare sugli scogli si arriva fino al cosiddetto Trave”, una lingua rocciosa che degrada lentamente fino a scomparire in mare.


In questo angolo di paradiso fra Ancona, Numana e Sirolo -detto anche “la perla dell’Adriatico”- sono poi molte altre le spiagge e gli angoli caratteristici tutti da scoprire: segnaliamo la spiaggia della Vela che deve il suo nome alla forma dello scoglio che la fronteggia e le caratteristiche Grotte del Passetto, rifugi per le imbarcazioni scavati nella roccia che venivano utilizzati un tempo dai pescatori. Oggi sono uno degli scorci più caratteristici del paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...